TURBOALGOR srl TURBOALGOR è una start-up innovativa che detiene il brevetto internazionale che sta alla base dell’omonimo dispositivo innovativo dirompente che, applicato all’impianto frigorifero nuovo ed esistente, permette il conseguimento di un risparmio energetico che nella migliore delle ipotesi arriva al 23%

Territorio laboratorio dello sviluppo sostenibile Economia circolare
  • Italia

SOCIETA’: Turboalgor è una start-up italiana innovativa, appartenente al gruppo Angelantoni Industrie, proprietaria di un brevetto mondiale per un dispositivo innovativo che riduce drasticamente il consumo di energia elettrica delle apparecchiature di refrigerazione (industriale, commerciale e aria condizionata).

TECNOLOGIA: Turboalgor è una soluzione di efficientamento energetico unica al mondo basata su una compressione preliminare del fluido refrigerante mediante l’introduzione di un sistema turbocompressore all’interno del ciclo frigorifero tradizionale. Per la prima volta due modi da sempre separati, automotive e refrigerazione, si uniscono, e da questo connubbio nasce quella che gli anglosassoni definirebbero una innovazione tecnologica “disruptive” finalizzata all’efficientamento energetico e quindi, a preservare il pianeta dalle emissioni CO2.

KIT: E’ composto da due scambiatori di calore, un turbocompressore oltre ad un sistema di lubrificazione e componenti elettrici. Gli economizzatori, sfruttando il calore generato dal sistema (quindi senza costi energetici) producono vapore sotto pressione, che alimenta il turbocompressore, che aiuta le prestazioni del compressore principale, effettuando una pre-compressione del gas prodotto dagli evaporatori, riducendo così l'energia utilizzata dal compressore principale.

SAVING: L’entrità del risparmio energetico ottenibile dipende dal tipo di compressore, gamma di potenza, duty cycle, temperatura di esercizio e tipo di fluido refrigerante utilizzato nell’impianto frigorifero. Per le applicazioni più rilevanti, si stima un saving compreso tra il 10% e il 23% considerando il solo effetto del ciclo termodinamico. Se si contemplano anche gli effetti sul compressore dovuti all’azione dell’economizzatore e del turbocompressore, il risparmio può arrivare fino al 35%.

FLUIDO REFRIGERANTE: Inizialmente concepita per i soli refrigeranti HFC, l’applicazione è stata estesa anche ad Ammoniaca e CO2 ovviamente apportando le modifiche del caso e/o sostiutendo la turbomacchina con un diverso dispositivo.

DUAL FUNDING: Ministero dell’Ambiente e UE, nell'ambito del programma H2020-FTI, hanno creduto e finanziato il progetto Turboalgor.

MERCATO: Il 17,2% del consumo mondiale di energia elettrica è imputabile alla refrigerazione (domestica, industriale e per condizionamento) che può contare un totale di 3 miliardi di impianti frigoriferi funzionanti. La domanda di impianti di refrigerazione si concentra principalmente in Cina (30%), Europa (17%) e USA (15%). Pochi numeri ma sufficienti per confermare il potenziale di TURBOALGOR a livello mondiale.

APPLICAZIONI: BASSA e MEDIA TEMPERATURA (con particolare riguardo per i segmenti Retail e Food) oltre al CONDIZIONAMENTO dei grandi edifici.

Per la fase di sperimentazione Turboalgor sta completando l’installazione dei propri KIT “free of charge” alle prime aziende che ne hanno fatto richiesta. Al momento qualche esemplare di Kit Turboalgor è ancora disponibile per la fase di test previa ovviamente una manifestazione di interesse da parte di qualunque azienda che detenga un impianto frigorifero (operante in bassa o media temperatura, con potenza frigorifera compresa fra 20 e 300 kW, che utilizzi un refrigerante sintetico tipo R404a, R448a, R449a, R452a o R134a) preferibilmente appartenente al settore del Retail & Food.

 

A conclusione della fase di sperimentazione (ragionevolmente dopo 6 mesi dall’installazione) l’attività di monitoraggio di Turboalgor si riterrà conclusa e l’azienda potrà continuare ad utilizzare il proprio kit per tutta la sua vita utile.

 

Per le aziende interessate a tale oppurtunità o anche solo per ricevere maggiori informazioni, invitiamo a scrivere una mail a info@turboalgor.it oppure visitare il sito www.turboalgor.it