Dompé Holdings s.r.l. Fondata nel 1940 a Milano, Dompé è una delle principali aziende biofarmaceutiche italiane ad alto contenuto d'innovazione. Nel 2018 ha portato ai pazienti in tutto il mondo il primo farmaco a base di NGF (nerve growth factor) per il trattamento di una malattia rara dell'occhio.

Persona al centro del progresso
  • Italia

Fondata nel 1940 a Milano, Dompé è una delle principali
aziende biofarmaceutiche italiane focalizzata nell’identificazione di terapie
innovative per il trattamento di patologie ad elevato bisogno di cura, rare e/o
orfane, e allo sviluppo di nuove formulazioni per farmaci anche di natura
biotecnologica, coniugando una lunga tradizione nel settore del benessere e
della salute con un impegno in ricerca e sviluppo per bisogni terapeutici
insoddisfatti. Dompé è fra le prime aziende italiane ad aver intuito il valore
e l’importanza delle biotecnologie applicate alla salute umana, realizzando già
nel 1996 il primo impianto biotecnologico finalizzato alla produzione di
principi biotecnologici. Dal 2017 Dompé, nel polo dell’Aquila, è la prima al
mondo a produrre un principio biotecnologico a base di nerve growth factor, la
proteina che portò il riconoscimento del premio Nobel alla professoressa Rita
Levi Montalcini.

L’elevato livello innovativo del principio biotecnologico
sviluppato da Dompé è stato sancito anche dalla Food and Drug Administration in
USA che ha concesso a questa nuova terapia per una malattia rara della cornea
fino ad oggi orfana di cura la procedura prioritaria (Fast Track) e lo status
di Breakthrough Therapy Designation e Priority Review. Nel luglio 2017 EMA in
Europa e nell’agosto 2018 FDA in USA hanno autorizzato la commercializzazione
del farmaco.

L’azienda ha il proprio quartier generale a Milano, il polo
di produzione all’Aquila, la ricerca articolata in un’ampia rete di
collaborazioni a livello nazionale e internazionale che insieme all’Aquila e
Napoli (dove è in essere un accordo di collaborazione con il CNR) interconnette
oltre 200 centri e Università fra cui Harvard Houston Methodist, Stanford,
Columbia University, Karolinska Institutet in Svezia, National Institute of
Health, con i quali sono stati condotti nel tempo 21 clinical trials che hanno
coinvolto oltre 2000 pazienti nel mondo.



A partire dal 2011 Dompé ha effettuato diversi investimenti
di carattere industriale in aziende ad alto contenuto innovativo. Rientrano
nell'orizzonte di Dompé holdings realtà quali Philogen, una società biotech
italo-svizzera specializzata nella ricerca e nello sviluppo di trattamenti
biofarmaceutici per cancro, artrite reumatoide e patologie oftalmiche; Bonifiche
Ferraresi Holding
, la più antica azienda agricola italiana oggi impegnata a
sviluppare un modello di agricoltura 4.0 basato sostenibilità e prodotti di
alta qualità; Directa Plus la prima fabbrica di grafene commerciale in Italia
con applicazioni in molteplici campi dall’abbigliamento alla manifattura
all’ambiente; Movendo Technology, start up di IIT, Istituto Italiano di
Tecnologia, specializzata in dispositivi robotici e di I.A. biomedicali in
campo riabilitativo;  e-novia la Hybrid
Company che riunisce un network di realtà giovani e dinamiche con matrice
universitaria, capace di valorizzare la proprietà intellettuale in imprese
tecnologiche.