Lanzi Srl SICUREZZA RESPONSABILE DAL 1978

  • Italia

Nel 1978 Renato Lanzi prende una decisione innovativa e decide di importare, primo in Italia, le macchine Shima Seiki per la produzione di guanti in maglia senza cuciture. Il prodotto sostituisce in breve il mercato dei guanti tagliati e cuciti e conquista gran parte del mercato Automotive. Siamo a Torino, nel cuore della grande industria automobilistica italiana.

Da quei primi guanti senza cuciture, non abbiamo mai smesso di crescere, espandendo e innovando la nostra gamma di protezione per le mani. Ci siamo adattati alle esigenze di produzione e sicurezza dei nostri clienti e abbiamo sempre investito nello sviluppo di guanti di protezione sicuri e al contempo easy-to-fit. Per salvaguardare il rispetto degli standard e delle norme previste ci siamo dotati di un nostro Laboratorio interno dedicato al Controllo Qualità che ha ottenuto nel 2010 la certificazione ufficiale del CTC di Lione, l'Ente notificato Europeo per la certificazione di guanti da lavoro.

Nel 2005, all'Hand Protection si è affiancato l'Industrial Vending, una divisione dedicata alla progettazione e alla realizzazione di sistemi automatizzati per la gestione di materiali indiretti. Questa attività, nata come secondaria, è diventata nel tempo sempre più attraente, soprattutto in seguito alla crisi del 2008. Da quegli anni di incertezza economica, la gestione lean ha dato, alle imprese, un fondamentale e prezioso imperativo: eliminare gli sprechi, di tempo e di risorse.

Il lean management è oggi centrale per governare il flusso di materiali indiretti di un'azienda. Questi ultimi, sono vari e di diversa tipologia, dunque estremamente difficili da tracciare quando è necessario capire se mancano o sono in esaurimento. Ecco che tracciarne il percorso e monitornarne l'utilizzo diviene l'unica soluzione all'ammortizzamento di un costo che equivale a circa il 30-40% del totale degli acquisti di una azienda. Tra un sistema di distribuzione tradizionale, e quindi manuale, e uno tracciato, in cui gli utenti sono autorizzati con la lettura del proprio badge aziendale, c'è una differenza del 30% di sprechi che vengono intercettati.

Nel 2015 ci siamo messi a produrre direttamente questi sistemi: i magazzini automatizzati Argo PRO. Nella nostra sede torinese viene creata un'unità produttiva autonoma dedicata alla progettazione e all'assemblaggio. Nello stesso luogo dove il sogno imprenditoriale di Renato Lanzi aveva preso corpo e vita, nascono le macchine di terza generazione ArgoPRO, secondo i criteri dell'Industria 4.0, nell'ottica di Smart Factory e dell'Industrial Internet of Things.

La gamma di magazzini automatizzati, ampliata ed evolutasi nel tempo, offre numerose soluzioni, flessibili sia nell'impianto delle macchine che nella tipologia degli oggetti distribuiti: dai DPI alla componentistica, dai materiali di grandi dimensioni a quelli più piccoli. Installando il sistema Argo PRO, corredato di un software che gestisce la profilazione e l'autorizzazione dei prelievi, si accede ad una logistica completamente tracciata e automatizzata. Argo PRO, inoltre, permette un risparmio del 30% sui costi dei materiali e sui costi indiretti legati alla gestione della sicurezza, che ammortizza il costo delle macchine in poco più di un anno.

Non solo automazione, ma anche recupero. Il modello Argo GR PRO è l'unità di raccolta intelligente dei materiali utilizzati che autorizza la riconsegna dei DPI usati e li conserva in previsione dello smaltimento o di un possibile recupero. È economia circolare: facciamo in modo che l'operaio compia il suo prelievo, utilizzi il DPI previsto, e poi lo restituisca. Molti di questi DPI, lavati e ritestati, tornano a nuova vita e disponibili ad un secondo utilizzo che allunga notevolmente il ciclo di vita del prodotto.

Fin qui il passato, ma anche il presente di Lanzi Group. Hand Protection, Industrial Vending, Lanzi Safety Distribution, dedicata alla distribuzione di DPI multimarca, e Workwear per la produzione di abbigliamento corporate, sono le divisioni Safety Systems che raccontano la storia e la crescita del nostro gruppo. A queste aggiungiamo una quinta divisione e a gennaio 2020 nasce Safety Systems Smart Tracking.

Abbiamo lanciato, come PMI, un progetto ambizioso: far diventare parlanti i dispositivi di protezione individuale e i magazzini automatizzati. Molti oggetti sono già intelligenti e ci parlano: elettrodomestici, auto e televisioni. Noi iniziamo a far parlare i mezzi di produzione. Il nostro sistema di sicurezza intelligente è capace di rilevare la presenza dei DPI, e quindi la possibilità del lavoratore di accedere alle aree di rischio e svolgere il proprio lavoro in sicurezza. Al varco d'accesso, o a fronte macchina, l'operatore verrà controllato da un dispositivo di monitoraggio che rileverà la presenza dei DPI necessari alle lavorazioni.

Le macchine Argo PRO sono pronte, anzi sono Smart DPI Ready. Guanti di protezione, mascherine, scarpe, elmetti: tutti questi oggetti parleranno con i nostri magazzini e lo faranno con ARGO Inside, il tag RFID che permetterà ai DPI di nostra produzione, e non solo, di dialogare con il lavoratore interconnesso. ARGO Inside, anima degli oggetti intelligenti, potrà anche essere acquistato da altri produttori. Insieme a loro daremo vita a dei cluster di articoli parlanti, integrabili e complementari alla logistica automatizzata Argo PRO.

Dalla sicurezza calzata sul palmo di una mano a quella intelligente la nostra storia continua, con un lavoratore sempre più responsabilizzato e attento, nuovo protagonista della propria salute sul posto di lavoro.

Marketplace

Il Marketplace sarà presto aperto, stiamo raccogliendo le adesioni per la prossima edizione, iscriviti anche tu e entra a fare parte della grande vetrina di Connext.