Di.Ma. s.r.l. Dima con i suoi impianti per il trattamento di rifiuti inerti non pericolosi di ultima generazione, realizza prodotti sostitutivi agli inerti naturali, certificati con sistema di marcatura CE 2+.

  • Italia

La società DI.MA s.r.l. nasce nel 1999 dalla volontà di un gruppo di imprenditori e tecnici attivi nel campo edile nella realizzazione di edifici e infrastrutture stradali, uniti nella ricerca di siti idonei alla gestione dei propri rifiuti di cantiere. La società inizia quindi con l'acquisto di un sito in Comune di Montichiari da attrezzare e adibire a impianto di gestione trattamento e recupero di rifiuti non pericolosi provenienti da attività di costruzione e demolizione. Dal 2005 diventa pertanto operativo l'impianto di Montichiari con il quale, dal recupero dei materiali in ingresso, si inizia la produzione di aggregati non legati per il successivo riutilizzo nella realizzazione di massicciate e/o preparazione di piani di posa in sostituzione di materiali vergini da cava. Attualmente questo sito produttivo si sviluppa su un'area di circa 16.000 mq. Nel 2016 la società ha realizzato e avviato un altro sito produttivo in Comune di Calvisano per la produzione di aggregati industriali non legati, misti cementati, calcestruzzi e asfalti a freddo. Questo sito produttivo si sviluppa su un'area di circa 20.000 mq. La compagine sociale rappresenta un perfetto esempio di "economia circolare" dove produttori di materiale definito rifiuto, esperti in gestione del rifiuto e utilizzatori finali concentrano i propri sforzi nella realizzazione di materiali innovativi e performanti derivanti da precisi processi produttivi di trasformazione e sono uniti in un unico obiettivo finale:
Ridurre lo sfruttamento di materie prime e minimizzare il destino a smaltimento in discarica di materiali recuperabili, ottimizzando l'economia circolare.

Marketplace

Il Marketplace sarà presto aperto, stiamo raccogliendo le adesioni per la prossima edizione, iscriviti anche tu e entra a fare parte della grande vetrina di Connext.